Mekamuta Night | 15 dicembre 2018 | Molino della Catasta

Mekamuta
Ci siamo! SABATO 15 DICEMBRE torna il mekamuta music fest in una forma tutta nuova ma non troppo!
Noi del Laboratorio Musicale Fuoritempo in collaborazione con La Felciniana siamo orgogliosi di presentarvi il Mekamuta Night! Quello del 15 dicembre sarà il primo di una lunga serie di eventi che si svolgeranno tutti nella fantastica cornice della "Torre del Molino della Catasta", una torre risalente al 1300 in via della trota a Ponte Felcino (area bosco didattico)La serata inizierà alle 20:00 con il concerto di Jeffckott che suonerà durante la cena a base di "ciccia & vino" che và assolutamente prenotata al 3347092415

Alle 22:00 invece inizieranno i concerti di Balefullies e il dj set di Zero Call

Ecco le bio dei primi ospiti del Mekamuta Night:

JEFFCKOTT
Francesco Garaffa in arte Jeffckott
Comincia la sua carriera nel 1996 come chitarrista ritmico e solista.
Nel 2001 fonda i Phoenix, cover band dei Metallica, che dopo diverse esperienze nell'ambiente Rock e Metal lo porta a dividere il palco con Exawatt, Vision Divine, Atemno Strider e Subliminal Crusher.Dal 2003 al 2010 collabora con J,M. RockAcousticDuo con il quale aprì alcune serate alla manifestazione Summer Jamboree di Senigallia e con il quale fece un tour in Londra.
collabora anche con altri artisti per progetti in studio o eventi live fra cui il violinista Patrick Wright (ex Modena City Ramblers).

Nel 2011 Jeffckott inizia a studiare ed approfondire anche l'arte del canto, che lo proietta in una nuova dimensione professionale.

Entra a far parte del gruppo Mass Crysis per prendere il posto di main vocalist della band. Con loro registra nel 2012 il demo Die Totale che li porta poi a dividere il palco con la band internazionale Neurasthenia come opener ufficiali del loro tour in Est Europa.

Nel 2014 nasce il suo progetto da solista Jeffckott che lo porta ad esibirsi sul palco di FBShow a Udine manifestazione con oltre 12.000 presenze.
Nel 2016 esce il demo AcousticProjectDemo contenente due brani inediti, ad oggi sta lavorando ad un full length di 10 tracce inedite che sarà pubblicato nella seconda metà del 2018

BALEFULLIES

I BALEFULLIES sono un gruppo rock di Perugia formatosi nel 2013.
Nel 2014 esce il loro primo Ep per Urban Records
Nel 2015 vincono il Riverock contest e partecipano al MEI di Faenza.
Nel 2016 si portano a casa il premio della giuria al Rock for life.I Balefullies hanno condiviso il palco con: BLACK HEART PROCESSION, ZEN CIRCUS, VERDENA, LO STATO SOCIALE, NADA, A TOYS ORCHESTRA, FUZZ ORCHESTRA & tanti altri.
Il loro sound è un misto di blues, grunge and gloomy desert rock
Nel 2019 arriverà il primo full length

ZERO CALL

Retrowave, French Touch, Synthwave. Sono queste le tre parole chiave che riassumono l’universo di Zero Call, al secolo Andrea Possiedi.
Classe 1989, il produttore gualdese inizia a far parlare di sé con gli EP A Struggle between Right or Wrong (Starquake Records, 2012) e Logos (Italo Italians, 2014), i quali lanciano una serie di tracce diventate subito degli anthem nella categoria di elettronica da lui vagliata: la musica di Zero Call appare in trailer, film indipendenti, video virali da tutto il mondo, videogiochi, e ciò gli permette di affermarsi come uno dei pochissimi produttori italiani della scena Synthwave.L’uscita del primo LP Soft Power (Future City Records/Italo Italians, 2015) non fa che mantenere costante questo trend positivo, grazie al quale Zero Call viene chiamato ad esibirsi in alcuni dei party di musica electro maggiori d’Europa (Proud Camden / Brafly, Party Monster, Langstar, Say Yeah, Valerie Party, Friday I’m in Rock) e a fare da opening act per artisti del calibro di Kavinsky, Dario Rossi, Aucan, Karin Park, We Have Bad.

Dopo un tour che ha toccato numerosi Paesi europei (Italia, Spagna, Svizzera, Inghilterra, Repubblica Ceca, Germania, Austria, Francia), centinaia di copie digitali e vinili venduti nel mondo, il 29 Ottobre 2018 è uscito il suo secondo LP "Fears And Dreams Of Living Machines" su Jet Set Trash Records, accompagnato da due video tratti dai singoli "Living Machines" e "Prime Unit" che spopolano subito nella rete.

 

Lascia un commento